Come fare per


Ricezione querele, esposti e denunce

Cos'è

Il servizio concerne il deposito degli atti delle notizie di reato provenienti da privati cittadini (esposti e querele) e dagli Organi di Polizia Giudiziaria (denunce, informative di reato della P.G. o comunicazione notizie di reato).


Chi

Il deposito di querele, esposti e denunce può essere effettuato dai seguenti soggetti:

  • tutti coloro che ritengono di essere stati lesi in prima persona;
  • il legale nominato;
  • una terza persona fornita di esposto firmato e autenticato;
  • gli Organi di Polizia Giudiziaria (ogniqualvolta vengano a conoscenza della notizia di reato;

in caso di parte offesa minorenne, la querela può essere depositata dal genitore, dal tutore o da un eventuale curatore speciale.


Cosa occorre

È necessario presentare la seguente documentazione:

  • documento di identità valido.

Il cittadino o l’avvocato difensore deposita la propria querela, istanza o denuncia presso l’Ufficio Ricezione Atti. Al momento del deposito il denunciante può specificare che intende essere avvisato in caso di richiesta di archiviazione del PM ai sensi dell’art.408 c.p.p. In seguito al deposito, il Procuratore assegna la denuncia al Sostituto individuato che dispone l’iscrizione nel Registro (Modello 21, 44, 45, 46). Completata l’iscrizione, si apre la fase delle indagini preliminari al termine delle quali si procede alla richiesta di rinvio a giudizio o all’archiviazione.


Dove

Ufficio Posta (piano interrato via Nazariantz)


costo

Esente da costi.
In caso di richiesta da parte del denunciante di attestazione del deposito, occorre versare 3,84 € (come diritto di certificazione per apposizione timbro di depositato sulla copia della denuncia).


tempistica

Al momento del deposito.